RIVITALIZZAZIONE DELLE FILIERE DEL MADE IN ITALY COLPITE DAL TERREMOTO

RIVITALIZZAZIONE DELLE FILIERE DEL MADE IN ITALY COLPITE DAL TERREMOTO

Scheda sintetica
RIVITALIZZAZIONE DELLE FILIERE DEL MADE IN ITALY COLPITE DAL TERREMOTO
Asse 8 – Azione 23.1.1 – Intervento 23.1.1

OBIETTIVO

Il bando della Regione Marche RIVITALIZZAZIONE DELLE FILIERE DEL MADE IN ITALY COLPITE DAL TERREMOTO punta a rafforzare la competitività delle filiere del made in Italy presenti nelle aree gravemente colpite dal sisma dell’agosto-ottobre 2016,

  • attraverso la contaminazione fra settori,
  • promuovendo l’introduzione di tecnologie e servizi in settori ad alta intensità di conoscenza per favorire l’innovazione, la diversificazione e la qualità dei prodotti e un miglioramento dei processi produttivi,
  • accrescendo la riconoscibilità sui mercati dei prodotti del made in Italy e per veicolare l’identità dei territori di riferimento.

Ulteriore obiettivo è quello di favorire l’attivazione di sinergie fra imprese ed altri attori dell’innovazione: Organismi pubblici o privati di ricerca e diffusione della conoscenza , Istituti Tecnici Superiori, Enti locali, imprese culturali creative e del terziario avanzato.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Euro 15.000.000

SOGGETTI BENEFICIARI

MPMI (micro, piccole e medie imprese) esclusivamente in forma aggregata di almeno 3 imprese.
I raggruppamenti proponenti, costituiti o costituendi, dovranno essere già definiti alla data di presentazione della domanda, ovvero riportare l’impegno a costituirsi entro la data di accettazione degli esiti istruttori, e dovranno essere organizzati tramite:

  1. Contratto di rete
  2. Associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo, appositamente costituite per la realizzazione del progetto oggetto della domanda di sostegno.

INTERVENTI FINANZIABILI

Le proposte progettuali  dovranno essere necessariamente finalizzate all’introduzione di innovazione di prodotto/servizio, di processo e organizzativa.
Saranno ammessi alle agevolazioni i programmi di investimento che prevedono la diversificazione della produzione attraverso la realizzazione di una o più linee di innovazione previste all’interno dell’“ambito applicativo innovativo” orizzontale prescelto:

  • linee di innovazione per il sistema agroalimentare
  • linee di innovazione per il sistema salute e benessere
  • linee di innovazione per il sistema meccatronica
  • linee di innovazione per il sistema casa e arredo
  • linee di innovazione per il sistema moda

A tali linee di innovazione inerenti un singolo ambito applicativo innovativo orizzontale, possono essere abbinate ulteriori linee di innovazione riguardanti gli ambiti applicativi trasversali:

  • sistemi di tracciabilità
  • risparmio energetico ed eco-sostenibilità
  • sostenibilità economica ed ambientale
  • supporto all’internazionalizzazione

INVESTIMENTO AMMESSO

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando deve essere minimo  di € 100.000. Il contributo concedibile sarà calcolato su un ammontare massimo di spese ammesse non superiore a € 700.000.

INTENSITÀ AGEVOLAZIONE

tabella regimi-bando filiere sismaPRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dal 03 settembre 2018 e fino al 30 novembre 2018  ore 13:00 (scadenza prorogata).

PROCEDURA DI VALUTAZIONE

L’intervento viene attuato con procedura valutativa a graduatoria.

Contattaci per saperne di più


Il tuo nome e cognome*

La tua email*

Professione

Oggetto

Il tuo messaggio*

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Visita l'Informativa Privacy.